Le tipologie commerciali si moltiplicano, e di frequente aprono punti vendita che espongono merce - nuova o usata - messa in vendita da privati.

Essi svolgono un ruolo di incontro tra domanda ed offerta, offrono un luogo dove esporre i prodotti, e sono "ecologici" nei termini in cui propongono un recupero e un riutilizzo al posto della "destinazione finale" in discarica.

Questi mercati dell'usato hanno esigenze particolari in termini di magazzino e contabili, e noi abbiamo realizzato da tempo una specifica soluzione "verticale" di Area51, denominata Area51 Used Shop, per soddisfare appieno le vostre necessità.

Carico merce

La merce conferita da privati è caricata a magazzino, attraverso una scheda di inserimento molto intuitiva da cui:

1. Inserite il fornitore dei beni, con tutti i suoi dati anagrafici (indirizzo, telefono e email) e gli altri riferimenti; questi dati sono memorizzati e per tutti i carichi futuri saranno subito disponibili, eventualmente modificabili;

2. Inserite i prodotti conferiti, con codice e descrizione e con la definizione del prezzo di vendita nel modo più comune per questa tipologia commerciale:

  • Fissate il prezzo di vendita finale del prodotto, a cui si associa una categoria merceologica, alla quale corrisponde un certo margine. Di conseguenza sarà calcolato il valore da rimborsare al cliente.
    E' possibile definire più livelli di margine in relazione al prezzo del prodotto all'interno della categoria.

3. Stampate il Consenso Privacy, il Mandato di vendita e la Lista degli Oggetti ricevuti;

Etichette prodotto

Per ogni articolo è stampata un'etichetta che espone: il codice a barre identificativo e univoco, la descrizione del prodotto, il prezzo di vendita, la data di carico della merce e/o la data di prima scadenza del mandato (di norma 30, 60 o 90 giorni dal ritiro), il codice del mandante e quanto altro desiderate.

Il codice a barre diventa il più pratico sistema (ma non l'unico) per la ricerca e la selezione degli articoli, per la loro vendita, per il reso a fornitore, per lo scarico per fine esposizione, etc.

Non occorrono costose stampanti a modulo continuo! Possiamo usarle, oppure potete stampare le etichette  con una semplice stampante LASER su fogli di etichette in formato A4, comunemente acquistabili in qualunque cartoleria, oppure sul nostro sito di Shop on Line!

Abbassamenti automatici di prezzo

Alla scadenza del termine concordato con il fornitore (30 gg / 60 gg. etc.), la merce può subire un deprezzamento; l'entità del deprezzamento è completamente definibile dall'operatore: in percentuale (p.es. uno sconto del 20%) o in valore fisso, su una gamma di articoli definita con il fornitore, oppure per intere categorie di prodotti, o ancora in automatico.

L'abbassamento di prezzo mantiene in evidenza il vecchio prezzo ed il nuovo in un'etichetta adesiva, come sempre personalizzabile in base alle vostre esigenze.

Sono previsti fino a 3 gradi di abbassamento in base al numero di mesi trascorsi dalla data di ingresso del prodotto in negozio: per ogni grado è possibile fissare una percentuale valida per tutti gli articoli o - con maggiore flessibilità - impostare queste percentuali di riduzione in base alla categoria merceologica del prodotto.

 

Vendita

L'area di vendita utilizza normalmente il codice a barre per l'identificazione del prodotto (che può comunque essere cercato per codice, descrizione, etc.). Per documentare la vendita al cliente finale, si può stampare una ricevuta in formato A4, o un tallon prodotto con una stampante di cortesia. Inoltre a fine giornata le operazioni di Chiusura Fiscale, anche in assenza di un Misuratore Fiscale, permettono il consolidamento delle operazioni di vendita giornaliere per la successiva analisi delle Vendite/Acquisti.

Magazzino

La situazione del Punto vendita può essere analizzata con una vista globale su tutti gli articoli (Giornale degli Affari) o interrogando il programma per singolo fornitore (Giornale Fornitori): filtrando per cognome e nome, o per indirizzo, telefono e altri campi, si visualizzano immediatamente i dati salienti: numero di pezzi in giacenza, data ingresso e data ultima movimentazione.

A seguire, all'interno del Giornale si possono richiedere le selezioni desiderate: Tutti gli articoli da pagare, Tutti gli articoli in carico, tutti gli articoli da Fatturare, e così via.
E' possibile impostare un periodo (di norma 30 gg) prima del quale non è possibile rimborsare le vendite ai clienti, e quindi il programma visualizzerà di preferenza solo le vendite "scadute" rispetto al tempo impostato.

Il giornale Fornitori non è solo un'area di visualizzazione: è invece il campo di operazioni più comune da utilizzare per gestire il magazzino. Da qui è infatti possibile procedere alla Fatturazione, al Rimborso ai fornitori, ad un Abbassamento prezzi, ad un Reso a Fornitore, ed anche all'archiviazione di quelle posizioni giacenti da tempo e che  - a norma del codice Civile - possono essere prescritte per scadenza dei termini.

Registro affari

Area51 registra gli ingressi e le uscite di merce, e prepara:

1. La stampa dei fogli A4 con l'intestazione aziendale, le diciture richieste dalla Questura, e la numerazione delle pagine;
2. La stampa (giornaliera o periodica) del Registro degli Affari, con le movimentazioni della merce: l'ingresso di merce in conto vendita, le uscite per vendite, i resi di merce ai fornitori.

Inoltre, con Area51, la fatturazione del margine è una procedura molto semplice ed automatica, eseguibile su tutti i prodotti venduti ai clienti. Con la periodicità che desiderate, potrete produrre le fatture provvigionali, che sarano stampate in formato A4 sulla vostra stampante predefinita, su carta bianca con l'intestazione aziendale o su carta intestata.
Le fatture possono essere inviate in formato elettronico in PDF al cliente ed archiviate elettronicamente.